Abbiamo scandagliato con una certa grandezza l’universo formale ebraico nei tratti perche paiono comprendere un’eco significativa con 2Ts 2

by / Mardi, 10 mai 2022 / Published in afrointroductions visitors
  • I linguaggi di 2Ts 2 e il tenero Testamento

Adesso, appena finale secco inizialmente di incedere ad un’esegesi dettagliata del pezzo, ci chiediamo nel caso che lui costituisca con totale e in incluso un unicum nel scena neotestamentario, ovvero non esistano anziche legami entro questa ed altre pagine.

Nell’epistolario paolino ci pare di poter orientare la inchiesta verso paio passaggi della seconda circolare ai Corinzi, sopra uno dei quali si accenna al mito di Belial (2Cor 6,14-7,1), nell’altro ricorrono le categorie di falsi apostoli e seduttori, mediante un situazione di accesso di autorita e di funzione con disputa della riga conoscenza (2Cor 10,1-12,21).

E dato che ancora sono un profano nell’arte del conversare, non lo sono tuttavia nella sapere, appena vi abbiamo dimostrato funziona afrointroductions con complesso e in insieme dinnanzi verso tutti” (11,3-6)

“Non lasciatevi collegare al giogo diverso degli infedeli. Quale denuncia invero ci puo essere entro la giustizia e l’iniquita, ovverosia ad esempio unione tra la insegnamento e le tenebre? Che intesa entro Cristo e Beliar, o che tipo di supporto in mezzo a un fedele e un adultero? Che razza di riscontro fra il tempio di Onnipotente e gli idoli? Noi siamo difatti il duomo del Onnipotente individuo, maniera Onnipotente stesso ha adagio: Abitero con strumento a loro e mediante loro camminero e saro il loro Creatore, ed essi saranno il mio popolazione. Cosi uscite di strumento per loro e riparatevi, dice il reggitore, non toccate vuoto d’impuro. E io vi accogliero, e saro per voi come un babbo, e voi mi sarete come figli e figlie, dice il padrone che puo tutto.

“Temo nondimeno in quanto, come il rettile nella sua scaltrezza sedusse Eva, percio i vostri pensieri vengano con un qualunque metodo traviati dalla loro semplicita e castita nei riguardi di Cristo. Se infatti il passato venuto vi richiamo un Gesu differente da quegli perche vi abbiamo predicato noi o nell’eventualita che si tratta di ospitare singolo soffio opposto da colui giacche avete ricevuto o un diverso verita assoluta in quanto non avete ora appreso, voi siete ben disposti ad accettarlo. Dunque io ritengo di non succedere in nulla spregevole verso questi «superapostoli»!

Malgrado i contatti tematici e per omettere da un’esegesi accurato, appare indubbio la diversita entro questi testi e il successivo adunanza di 2Ts. Non sono pochi, con l’altro, gli autori giacche muovono serie obiezioni alla paternita paolina di 2Cor 6, in quanto potrebbe essere una inserimento redazionale. Con qualsiasi maniera, appare albume l’abilita di Paolo nel far volto ai problemi della sua associazione ed per prescindere dal istanza alle idee apocalittico-escatologiche (scisma, abiura, celebrazione del dominatore, seduzione, finale tiranno…) di cui in 2Ts. Per presente direzione, possiamo sostenere affinche sussiste una unicita evidente del nostro brano all’interno dell’espistolario. Addirittura le pericopi cosicche trattano di parusia e di rifioritura (cf 1Cor 15 e 1Ts 4) non fanno appello unitamente tale radicalismo alle categorie della crisi.

Divengono dunque oltre a significativi i contatti insieme i Sinottici: da dose di molti e infatti sostenuta l’ipotesi di una consueto consuetudine alla principio di 2Ts 2 e dei “discorsi escatologici” di Mc 13, Mt 24-25, Lc 21. Giblin ne offre nel proprio studio un particolareggiato riscontro, dal che razza di non si potra omettere durante dimora esegetica. Rimandiamo ad un periodo seguente l’accostamento per questi testi, giacche risulteranno illuminanti la in cui si tentera di accertare alcune ricadute della indeducibile notizia cristologica sull’utilizzo caritatevole di categorie giudaico-apocalittiche.

Mediante detenzione ebbene di queste promesse, carissimi, purifichiamoci da qualsivoglia vergogna della muscoli e dello ispirazione, portando verso completamento la nostra canonizzazione, nel paura di Dio” (6,14-7,1)

Alla bagliore del prassi fin in questo luogo soddisfatto, diviene realizzabile un approssimazione chiaro al nostro passaggio: certi affinche nessuna esegesi ne esaurira il oscurita, ci pare benche di poterci volgere per mezzo di minimo impedimento nell’universo oscuro di questi versetti. Cio tuttavia, rimarra incerto pervenire per una verita definitiva pressappoco il saldo totale affinche Paolo avesse dei giorni della fine.

Laisser un commentaire

HAUT